Costruire un Cassegrain

home Forum Presentazioni Costruire un Cassegrain

Questo argomento contiene 92 risposte, ha 6 partecipanti, ed è stato aggiornato da Massimo Marconi Massimo Marconi 2 settimane, 3 giorni fa.

Stai vedendo 3 articoli - dal 91 a 93 (di 93 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #10676

    geminimac
    Utente
    • Messaggi 44
    • Offline

    @Giulio
    Mi pare quindi di capire che non ho scelta,devo abiurare il mio modo di scavare il vetro?Il problema è che se torno alle grane precedenti tenderò nuovamente a segnare la superficie…questo comporterà altro tempo. :wacko:
    Sei sicuro che se procedo con la 800 non risolvo?
    Devo per forza tornare alla 500?
    La soluzione della pece Gugolz eviterebbe l’utensile in gesso/colla?
    Sicuramente non voglio rischiare la rottura del vetro quindi eviterò il calco in gesso…potrei provare la colla da piastrellista!

    @Massimo

    attualmente il vetro è nella fase 1, se il test fosse stato idoneo avrei sicuramente preparato l’utensile con la pece…a quanto pare devo tornare indietro.
    Per il test riprovo in questi giorni stando bene attento all’apertura della fessura!
    Perché sostieni che il test nella fase 1 non si possa fare? :scratch:
    Ti posso assicurare che la superficie è talmente liscia da riflettere anche una luce molto fioca. ;-)

    Grazie

    :bye: :bye:

    #10677

    Giulio Tiberini
    Autore
    • Messaggi 396
    • Offline

    Cambiare non è obbligatotio, e potresti ben continuare così, per vedere sperimentalmente se nel prosieguo del lavoro riesci a migliorare la superficie multi astigmatica che ora hai al posto di una semplice sfera.
    Calcola che una sfera è facile da realizzare con le modalità di lavoro standard che fanno uso di un utensile rigido a pieno diametro, con abrasivi in polvere, usati a umido, mentre un lavoro a secco è pure pericoloso per il rischio silicosi causato da nociva inalazione di polverino di vetro.

    Se vedrai che non ce la fai a realizzare la semplice sfera col tuo metodo, avrai tempo e modo di cambiare, fabbricandoti un utensile a pieno diametro, per colata sulla curvatura del tuo attuale specchio.

    Ovvio che se tornerai sulla via realizzativa ortodossa e standard, percorsa da migliaia di persone negli ultimi duecento anni, sarai come loro facilitato a raggiungere l’obiettivo.

    In quel caso, per realizare la sfera, sull’utensile dovrai incollare le famose piastrelline di gres, oppure i pezzi di vetro, ed usare a umido l’abrasivo in polvere.

    La soluzione della pece Gugolz non eviterebbe la fabbricazione dell’utensile in gesso/colla, perchè la pece richiede comunque la sua unstallazione su un utensile, dopo che la sfera è stata prodotta, per lucidarla.

    #10679
    Massimo Marconi
    Massimo Marconi
    Autore
    • Messaggi 427
    • Offline

    Si Luca, il grado di levigatura generato dalla grana 800 purtroppo non è sufficiente per una corretta riflessione. Se osservi con il tuo microscopio la superficie vedrai comunque dei piccolissimi crateri i quali hanno ancora dimensioni superiori alla lunghezza d’onda della luce, questo significa che l’onda luminosa incidente sul vetro viene riflessa in più direzioni. Per questo motivo non è possibile fare il test di Ronchi, in quanto la luce riflessa è luce diffusa, mentre a noi serve che la riflessione avvenga nel piano focale per studiarne le caratteristiche.
    Quando il vetro sarà lucido a tal punto da poterci vedere la propria immagine riflessa, allora sarà possibile eseguire il test di Ronchi, ma questo non potrà avvenire prima del passaggio all’ossido di cerio con utensile di pece.

Stai vedendo 3 articoli - dal 91 a 93 (di 93 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.