Progetto newton compatto astrofotografia

home Forum Autocostruzione Progetto newton compatto astrofotografia

Questo argomento contiene 17 risposte, ha 5 partecipanti, ed è stato aggiornato da Avatar ConCalmaFaccio 3 settimane, 1 giorno fa.

Stai vedendo 3 articoli - dal 16 a 18 (di 18 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #11541
    Avatar
    Frankq_it
    Utente
    • Messaggi 24
    • Offline

    Ciao a tutti
    Ho una stampante 3D Hypercube, che ho costruito da zero recuperando i pezzi da una mia precedente stampante anch’essa autocostruita. E’ sufficientemente precisa e la uso per costruire ruote dentate e parti meccaniche.
    Uso il PLA che si rammollisce ad alta temperatura e si degrada sotto il sole (devi verniciarlo), ma per l’uso in un telescopio non penso che ci siano problemi.
    In alternativa al PLA c’è il PETG, quello delle bottiglie di acqua minerale, ma non l’ho ancora provato
    Per il CAD3D ti consiglio Fusion 360 Autodesk. E’ gratuito per studenti e makers, basta registrarsi in Autodesk specificando che non lo usi per lavoro.
    E’ parametrico e una volta ottenuto il solido esporti il file .stl per la stampante3d
    Per quanto riguarda il PC, trovi ovunque PC usati ricondizionati. Io ho due PC un I5 e un I7
    pagati rispettvamente 180 e 210 €.

    Franco

    Franco

    #11542
    Avatar
    Giulio Tiberini
    Autore
    • Messaggi 489
    • Offline

    Grazie Frank_q.
    Una voce autorevole per propria sperimentazione come la tua, in un campo tecnologico d’avanguardia come la stampa 3d, riguardante un suggerimento critico sulla la tecnologia poco conosciuta che coinvolge i comportamenti post stampa :scratch: dei materiali relativi ai fili di fusione utilizzabili, è sempre desiderata e gradita!! :good:

    #11544
    Avatar
    ConCalmaFaccio
    Utente
    • Messaggi 8
    • Offline

    Ciao Giulio,
    hai una filosofia molto simile ad alcuni miei colleghi. La mia filosofia è un po’ diversa: diciamo che è piuttosto facile che un tecnico “non del ramo” come me si ritrovi a pensare cose già fatte. E la sintesi dei meccanismi è un qualcosa che porta, negli argomenti trattati da molto tempo, a trovarsi con quasi tutto già fatto. Dico quasi, perché dato per lavoro faccio lo sviluppatore di prototipi, se fosse davvero tutto-tutto fatto a parità di tecnologia sarei già stato licenziato B-)
    Comunque ti ringrazio molto per portare la tua esperienza del campo su questo blog. Inoltre, come hai scritto tu, la progettazione senza scadenze è davvero divertente!
    Terrò a mente il consiglio di mettere in battuta un lato dei profili dei denti tramite peso del telescopio. Mi preoccupava come soluzione perché ho letto di persone che si sono trovate a perdere la serata a causa di un movimento del tubo, una volta superato un certo angolo. Solo per questo probabilmente insisteró sul buon vecchio meccanismo che ho descritto.

Stai vedendo 3 articoli - dal 16 a 18 (di 18 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.