Chi siamo

bkg1

Verrebbe da dire che: Siamo meno dell’uno per cento degli astrofili del nostro Paese;  Siamo con ciò ormai gente di altri tempi, in cui non esisteva nulla di prefabbricato e pronto da acquistare, e quindi occorreva “fare un investimento personale” di studio ed applicazione pratica per progredire in un campo nuovo e interessante;  Siamo temerari che mettono in gioco tutte le proprie capacità senza timore di incappare in errori, che peraltro reputiamo sempre correggibili…anche nelle peggiori situazioni…dipendendo solo da noi il sapere porvi rimedio; Siamo gente conscia che sbagliando si impara, ma che lavorando insieme si sbaglia MENO e si impara MEGLIO  E DI PIU’, e tanto altro ancora. (1/7/14/Giulio)

5 comments on “Chi siamo”

 

  1. Avatar Lino

    Ciao a tutti,
    Alla fine ho trovato un po’ di tempo per registrarmi.
    Mi presento, sono Lino e vi ho trovati grazie alla ricerca su Internet su come si può lavorare uno specchio.
    Ringrazio Giulio che mi ha informato su alcuni punti basilari, con cosa iniziare e partire da specchi con diametri accessibili ad un neo grattatore come me.
    Ho una figliola di un anno e mi piacerebbe introdurla a questa passione, prima vedendo papà a creare il suo telescopio, poi col tempo costruirne uno nuovo più grande e con più esperienza.
    Al momento sto cercando una vetreria in zona che mi tagli due dischi da 250 mm spero re 20mm. Non appena recupero il materiale, tra letture e consigli che vi chiederò, darò avvio a questo progetto.
    Vi ringrazio e spero di poter crescere come buon “gratta vetro”.
    Vi auguro un piacevole giorno.
    Lino

    • Avatar Giulio Tiberini

      Ciao Lino. Quì ti trovi circondato da persone che hanno già fatto con successo quella strada non difficile ma impegnativa, e possono mconsigliarti sulla base delle loro conoscenze.
      Ci vuole solo pazienza e studio della tecnica di base, e poi sudio critico delle proprie azioni per confronto dei risultati che ne derivano con quelli teorici attesi, per poter applicaqre le giuste correzioni.
      Benvenuto
      Giulio

    • Massimo Marconi Massimo Marconi

      Ciao Lino, benvenuto anche da parte mia, :bye:
      Ti aspettiamo anche sul forum , il nostro “salotto” per le chiacchierate tecniche ( e non ), sarà sicuramente interessante poter condividere il tuo progetto.
      a presto, Massimo

  2. Avatar dunufez2

    Trovo questo un ottimo sito di cose astronomiche “pratiche” e veramente utili per l’astrofilo autocostruttore a differenza di altri che, troppo spesso, come anche le riviste di astronomia fanno vedere sopratutto belle immagini fatte da superbravi fotografi ma che poi, alla fine non aggiungono alcunchè di conoscenza all’astrofilo comune principiante o medio spesso alle prese oltrechè con l’astronomia anche con gli altri problemi del vivere quotidiano ad iniziare dall’aspetto economico. Hop letto con particolare interesse l’articolo che riguarda il test con reticolo di Ronchi, veramente esauriente, mi sarebbe piaciuto però trovare sullo stesso argoimento qualcosa che riguarda il controllo delle lenti per rifrattore sia per quanto riguarda la precisione della lavorazione che, sopratutto, sul centramento e allineamento delle due lenti crown e flint ed inoltre l’interpretazione del gioco dei fasci di ritorno di luce con gli oculari Cheshire con e senza laser. Ottimo comunque il vostro sito che mi riprometto visitare più spesso. :bye:
    Saluti Giuseppe

    • Avatar Giulio Tiberini

      Ciao Giuseppe!
      Per parte mia, a nome di tutta la redazone, Ti ringrazio per le tue incoraggianti parole.
      Il fatto è che in Italia la maggioranza della gente è orientata a che la “Cultura” sia da intendersi come unicamente di ordine filosofico-umanistico-politico. Cioè non assolitamente scientifico, tantomeno nella sua troppo volgare applicazione tecnico pratica.

      Tutto ciò perchè ogni approccio scientifico risultarebbe troppo impegnativo, rendendo impossibile nascondere la povera realtà oggettiva che è invece sempre gabellabile come “importante” con le dottine fondate sul pensiero e non sui fatti sperimentati.

      Siccome quì siamo in tanti, ovviamente tutti condividenti e scientificamente orientati, è intuibile che chiunque interessato, ha qualche garanzia pratica di poter fare di più sbagliando di meno:
      Il Forum quindi è la nostra forza, per aiutare (con consigli condivisi da tutti) coloro che desiderino schiarirsi qualche idea; o decidano di affrontare qualche impegnativa velleità tecnico-pratica.
      Di solito è vero che ogni apporto descritto nelle esperienze di chi vi accede, può fornire nuove certezze e incoraggiamento a chi interessato, fra coloro che leggono.
      Tant’è vero che nonostante la nostra posizione di estrema nicchia tecnologica, oltretutto molto locale com’è molro “locale” l’Italia e la lingua italiana nel mondo, registriamo regolarmente nel tempo, da tutto il mondo oltre cento visite al giorno.

      Benenuto quindi!
      Ciao – Giulio

Lascia un commento