Collabora

Il Grattavetro vuole essere un punto di incontro tra gli astrofili auto-costruttori, un luogo dove è possibile condividere esperienze e promuovere iniziative legate dal filo conduttore della nostra passione comune.

Se sei interessato a partecipare attivamente con la redazione di articoli, pubblicazione di  progetti o esperienze di auto-costruzione sia ottica che strumentale, scrivici all’indirizzo di posta: redazione@grattavetro.it , spiegandoci quali sono i tuoi interessi e le tue proposte divulgative, saremo lieti di ricontattarti per valutarle insieme .

3 comments on “Collabora”

 

  1. Giovanni

    Saluto tytti gli amici di Grattavetro.
    Sono appena entrato a far parte della Vostra schiera. Non ho ancora dimistichezza con il sito, ma sarà rapida la “connessione”.
    Come inizio vorrei dire che sono un grattavetro anche io. Ho sbozzato, levigato, lucidato, argentato, e usati tanti di quei vetri che, ormai col vetro da 20mm di spessore e 150-200 mm di diametro ci potrei parlare. Però, quel che più mi ha fatto piacere quando mi è stato dato l’indirizzo di Il Grattavetro è l’aver conferma che ci sono ancora colleghi astrofili autocostruttori come me, che non corrono dietro la dantasca bandiera senza insegna, sventolata daproduttori e rivenditori di strumenti telescopici.
    Grazie a coloro che curano questo sito, non mi sento più solo nel mondo dell’Astronomia.
    Ancora saluti a tutti.
    Giovanni

    • Giulio Tiberini

      Beh Giovanni….Non sai che piacere personale ci fa sapere che non c’eravamo solo noi a grattare vetro, ma c’eri anche tu da qualche parte!
      Benvenuto fra noi!!

      Il nostro scopo incorporato nel Blog, è proprio quello di far emergere spiriti volenterosi come il Tuo, per permettere agli ancora molto pochi italiani intraprendenti che lo desidererebbero ma sono ancora indecisi, di potersi cimentare nel progredire la conoscenza dell”arte” scientifica del grattare il vetro.

      Arte che purtroppo, vista la propensione tutta mediterranea alla minima entropia (o fatica, che dir si voglia), e quindi del “Chi me lo fa fare”, determina la prevalenza del pensiero del “se c’è da pagare, pago, e compro il già fatto (….perchè pagando posso pure pretendere)”. Perpetuando così la ben nota e palpabile dote, tutta moderna ed italiana, del ricoprire con la prosopopea una beata ignoranza.

      Giulio

      P.S. Come hai avuto nostra conoscenza?

  2. BARTolomei Mirco

    Ciao Giovanni e benvenuto anche da parte mia… :bye:
    fa sempre molto piacere scoprire che la seppur ancora ristretta famiglia dei grattavetro si allarga sempre più… :yahoo:
    Ti aspettiamo tutti sul forum per avere maggiori informazioni sulle tue esperienze e realizzazioni… :good:
    Ciao…

Lascia un commento