4 dischi calcio sodico 200mm arrivati

home Forum Lavorazione Specchio Parabolico 4 dischi calcio sodico 200mm arrivati

Questo argomento contiene 28 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da  beta.capricorni 4 mesi fa.

Stai vedendo 14 articoli - dal 16 a 29 (di 29 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #11037

    beta.capricorni
    Utente
    • Messaggi 32
    • Offline

    Ciao Giulio,
    Innanzitutto grazie per il tuo supporto sempre presente!
    Lo specchio inizierà ad essere lavorato a settembre ora sono in “raccolta materiale” ricapitolando quello che ho:
    – 4 dischi calciosodici da 203mm già bisellati
    – fusto olio esausto da 200lt
    – gesso e dadi per realizzazione utensile egualdiametro
    Quello che manca:
    – carborundum, dopo aver letto ho optato per questa sequenza 80-120-180-320-500-800 con 80 a scavare quasi tutta la freccia
    – pianale tondo per il fusto dell’olio (devo trovare qualcuno che faccia tagli tondi da 580mm oppure faccio un quadrato e lo adatto
    – pece ed ossidi per lucidare.
    Purtroppo non ho modo di avere accesso ad un test di focault o di Ronchi, questo mi frena ma se trovo qualcosa in rete (in italiano) provo a costruire io qualcosa.
    Parto con passate cordali per scavare la freccia, poi una volta a misura? Specchio sotto e c.o.c. con le grane più fini fino all’eliminazione dei crateri?

    #11039
    Massimo Marconi
    Massimo Marconi
    Autore
    • Messaggi 446
    • Offline

    Purtroppo non ho modo di avere accesso ad un test di focault o di Ronchi, questo mi frena ma se trovo qualcosa in rete (in italiano) provo a costruire io qualcosa.

    Se la ricerca in rete non dovesse dare i frutti sperati, puoi sempre cercare qui sul Grattavetro :-) :whistle:

    Un Tester Foucault fatto in casa

    #11040

    Giulio Tiberini
    Autore
    • Messaggi 466
    • Offline

    Ciao Giulio,
    1) – carborundum, dopo aver letto ho optato per questa sequenza 80-120-180-320-500-800 con 80 a scavare quasi tutta la freccia
    2) – pianale tondo per il fusto dell’olio (devo trovare qualcuno che faccia tagli tondi da 580mm oppure faccio un quadrato e lo adatto
    3) – pece ed ossidi per lucidare.
    Purtroppo non ho modo di avere accesso ad un test di focault o di Ronchi, questo mi frena ma se trovo qualcosa in rete (in italiano) provo a costruire io qualcosa.
    4)- Parto con passate cordali per scavare la freccia, poi una volta a misura? Specchio sotto e c.o.c. con le grane più fini fino all’eliminazione dei crateri?

    Ti rispondo coi numeri:
    ———————————–
    R1): Tieni conto che con la troppa precauzione farai sicuramente una focale più lunga del desiderato, perchè con le 1/3D c.o.c. non scaverai più, o scaverai veramente pochissimo nell’uniformare la sfera, portandola fino al bordo…Ma la freccia rimarrà quasi sicuramente quella raggiunta dalle passate cordali.
    ———————————–
    R2): In un brico center ti fai tagliare due pezzi quadri di compensato spesso 15mm, uno dei quali tre centimetri più largo del diametro esterno del fusto, e l’altro del suo diametro interno. Poi tiri le diagonali e con un chiodo, un cordino e una matita, disegni due cerchi tangenti i lati dei quadrati.

    Basta quindi un seghetto alternativo per tagliare seguendo il segno della matita.
    Una volta tagliati i due dischi, prendi una raspa e rendi passante il disco piccolo. poi li sovrapponi e li unisci con tre viti. E il coperchio/piano di lavoro è fatto.

    Il mio fusto era ovalizzato e con la raspa l’ho adattato facendo poi una freccia sul fusto e sul bordo del coperchio per trovare il punto in cui …..con un pugno entra e sta al suo posto senza gioco.
    ———————————–
    3): pece e ossidi da lucidare sono ancora lontani, ed hai tempo a procurarteli.
    ———————————-
    4): Esattamente: Passate 1/3D c.o.c, dapprima con la grana 120 fino a scomparsa dei crateri della 80, poi con la 180 fino a scomparsa di quelli della 120… e così di seguito fino alla 800.

    Ti scrivi su un cartello le 4 regole delle corse 1/3D c.o.c, che sono:

    1 – Con specchio sopra scavi (di molto poco) il centro:
    2 – con specchio sotto svasi (di molto poco) il bordo;
    3 – Alternando le posizioni mantieni la freccia invariata.
    4 – Con le corse 1/3D c.o.c in avanti e indietro, e 1/6D o meglio 1/8D (…ma dovresti “pensare” il debordo laterale uguale a zero) ritorni (molto lentamente) verso la sfera

    Se fai troppe corse troppo “lunghe” (<1/3D) e/o troppo “larghe” (<1/6D), non ottieni la sfera ma neanche la parabole è sconfini nell’ellisse o nella iperbole.. e fai “game over” dovendo poi tornare alla sfera (senza danno se non del lavoro e tempo in più).

    Poi: Ogni tanto durante il lavoro misuri la freccia, e se si muove inverti la posizione specchio-utensile, e fai qualche seccata di recupero

    #11052

    beta.capricorni
    Utente
    • Messaggi 32
    • Offline

    @Massimo grazie mille, riuscirei a costruirlo (forse) ma dubito di riuscire a leggerlo nel modo corretto quindi quando sarà ora magari posterò i risultati

    @Giulio quindi nelle passate C.O.C. quelle che meglio sopportano il seppur minimo debordo laterale sono le 1/3, giusto? Quindi significa che non devo superare il bordo per più di 34mm per lato giusto?

    #11053

    Giulio Tiberini
    Autore
    • Messaggi 466
    • Offline

    Si. 1/3 di 200 è 66, quindi debordo 33 avanti e 33 indietro.
    Invece lateralmente non dovresti debordare di più di 12 o di 15mm per parte (1/6d e 1/8d)

    #11054

    beta.capricorni
    Utente
    • Messaggi 32
    • Offline

    le c.o.c. vanno effettuate sempre ruotando intorno al tavolo?

    #11055

    Giulio Tiberini
    Autore
    • Messaggi 466
    • Offline

    Si. Lo scopo de girare intorno al tavolo e girare il vetro in mano in senso opposto, vista la grande quantitá di corse da eseguire per asportare unitariamente pochissimo vetro, è di far intervenire la statistica, dove su una grande quantitá di dati, gli errori in eccesso di segno opposto si elidono.

    #11056

    beta.capricorni
    Utente
    • Messaggi 32
    • Offline

    Si si questo lo avevo capito, non mi era chiaro invece se la statistica andasse fatta intervenire anche nelle c.o.c. B-)

    #11057

    Giulio Tiberini
    Autore
    • Messaggi 466
    • Offline

    Si perchè le c.o.c. sono la maggioranza delle corse applicate nella lavorazione.

    Sui 77 mila va e vieni della realizzazione del mio 250F5 (giá sbozzato alla freccia definitiva), credo che le corse di parabolizzazone a W, (le uniche diverse dalle c.o.c. e cordali) possano essere state uno due migliaia.

    #11058

    beta.capricorni
    Utente
    • Messaggi 32
    • Offline

    Ecco, corse a W e relativa parabolizzazione, seppur lontane, mi preoccupano non poco

    #11059

    Giulio Tiberini
    Autore
    • Messaggi 466
    • Offline

    È normale.
    Ma in un F6 vedrai che non è così impegnstivo.
    la W spazia su tutta la larghezza in destra-sinistra per svasare mantenendo uniformità di superficie.
    Tutt’al più, in base alle zone trovate in rilievo col Foucault, si tratterà di applicare localmente una certa pressione con la mano, mentre passi sulla corona da scavare di più.

    #11060

    beta.capricorni
    Utente
    • Messaggi 32
    • Offline

    quindi a F6,66 ancora meno :yahoo: scherzi a parte sono più le preoccupazioni che l’entusiasmo

    #11061

    Giulio Tiberini
    Autore
    • Messaggi 466
    • Offline

    quindi a F6,66 ancora meno :yahoo: scherzi a parte sono più le preoccupazioni che l’entusiasmo

    he he..Capita anche con le nuove fidanzate non ancora ben conosciute :scratch: :scratch: ;-)

    #11062

    beta.capricorni
    Utente
    • Messaggi 32
    • Offline

    ma non a questi livelli :D

Stai vedendo 14 articoli - dal 16 a 29 (di 29 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.