ci provo anch'io

home Forum Presentazioni ci provo anch'io

Questo argomento contiene 190 risposte, ha 7 partecipanti, ed è stato aggiornato da Massimo Marconi Massimo Marconi 3 anni, 8 mesi fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 136 a 150 (di 191 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #7117
    Avatar
    maurizio63
    Utente
    • Messaggi 83
    • Offline

    Grazie Giulio.

    #7166
    Avatar
    maurizio63
    Utente
    • Messaggi 83
    • Offline

    Ciao,
    tanto per non farmi mancare niente ho una piccola collina al centro ,il mio solito errore di adattamento dovuto ,penso in qualche sessione di lavoro che ho un pò trascurato…. ok non fa niente si riparte! Stavo pensando per togliere questa collina di lavorare a W con l’ampiezza della corsa a 3/4 del diametro (cosi ho letto) che ne pensate ? Ci sono altri metodi? Qualche consiglio……

    Il tester l’ho ricostruito di sana pianta.

    http://s15.postimg.cc/4wtzkgkh7/IMG_20151219_075939.jpg
    http://s3.postimg.cc/b54475ho3/IMG_20151219_082037.jpg
    http://s18.postimg.cc/oz623fpbt/IMG_20151219_082115.jpg
    http://s12.postimg.cc/r4e4hq6jx/IMG_20151219_082225.jpg
    http://s28.postimg.cc/lgxu4wy7x/IMG_20151219_082331.jpg

    #7167
    Massimo Marconi
    Massimo Marconi
    Autore
    • Messaggi 502
    • Online

    Bravo Maurizio, va molto meglio ! sei riuscito a migliorare l’adattamento. La zona con poco contatto si è ridotta, Ora manca una piccola zona centrale che ancora lavora con scarsa aderenza. Se riesci a sistemare anche questa vedrai che la collinetta va via in poche sessioni. Io non cambierei tecnica fino a che non hai una patina completamente ben adattata, anche perchè il risultato non sarebbe quello sperato…

    #7179
    Avatar
    maurizio63
    Utente
    • Messaggi 83
    • Offline
    #7185
    Avatar
    EnricoR
    Utente
    • Messaggi 38
    • Offline

    Cavoli Maurizio davvero complimenti !!! :good:
    Io sto lottando non poco per ottenere questa benedetta sfera, fra adattamenti, pece troppo dura, canali sbagliati e chi più ne ha più ne metta. ..
    Come hai poi lavorato per togliere la collinetta al centro, passate a W o classico 1/3 COC ?

    #7186
    Avatar
    maurizio63
    Utente
    • Messaggi 83
    • Offline

    Ciao Enrico,
    sinceramente con 1/3 COC non facevo grossi passi in avanti poi cercando in rete e rileggendo i tutorial che si trovano e sperimentando un po di tutto ho trovato questo sito
    che mi ha aiutato http://www.nicholoptical.co.uk/ATM.htm e dai un occhiata a come interpretare il ronchi.
    Io comunque per togliere la collinetta ho fatto passate > 1/2 COC quasi metà diametro e poi stavo generando un buco centrale; alLora ho fatto passate 1/4 COC e in poche sessioni e controllando ogni 2 min circa ,perche’ anche se non sembra l’ossido di cerio lavora velocemente.Però tutto questo fatto a mano con una macchina non saprei come fare.

    maurizio

    #7212
    Massimo Marconi
    Massimo Marconi
    Autore
    • Messaggi 502
    • Online

    Occhio Maurizio, che a leggere sul web si trova scritto di tutto ed il contrario di tutto… con questo non voglio dire che il sito da te riportato non sia affidabile, ma solo che i migliori insegnamenti sono quelli che derivano direttamente dalla propria esperienza.
    Perciò ti invito a riflettere analizzando quello che hai fatto:
    – hai allungato la corsa ad 1/2 ( presumo con pressione al centro per poi ritrovarti con la depressione centrale)
    – hai ridotto la corsa ad 1/4
    se facevi la “media” e lavoravi direttamente con 1/3 avresti avuto lo stesso risultato.
    quello che ti ha corretto la forma non è stato il cambio di tecnica ( che in fondo rimane sempre una corsa centrale e poco cambia ) ma solo il raggiungimento di un adattamento ottimale.
    Quello che si fa fatica ad accettare in questo “mestiere” è che le tecniche da sole non servono a nulla se tutto il resto del setup non è ottimale. A volte ho letto di alcuni che hanno inventato le più “pittoresche” forme geometriche per le passate, senza preoccuparsi dell’adattamento, delle variazioni di temperatura, della durezza della patina, della errata posizione delle mani, ecc… con il risultato di non riuscire a capire perchè le “tecniche” non funzionavano.

    Comunque ti faccio i miei complimenti perchè la sfera raggiunta è ottima, e potrai sicuramente procedere con la parabolizzazione, ti esorto tuttavia a non “archiviare” quello che hai fatto finora senza una riflessione approfondita.

    L’aver generato la sfera con la completa comprensione di ciò che ti ha portato al risultato, sarà fondamentale per tutti gli eventuali problemi che incontrerai in fase di parabolizzazione, non perdere quindi questa occasione per costruire la tua personale “banca dati” arricchita dalla analisi approfondita del percorso che ti ha portato al raggiungimento di questo importante risultato.

    In ogni caso , stai facendo un bel lavoro, bravo !

    #7246
    Avatar
    maurizio63
    Utente
    • Messaggi 83
    • Offline

    Per raggiungere la sfera sono passato attraverso problemi che pian piano sono riuscito a risolvere (adattamento pece,bordo rialzato, collina al centro e buco al centro,tester ricostruito con i consigli di Giulio),insomma ho fatto una buona esperienza e comunque su ogni problema ci ho riflettuto parecchio e ora ho capito almeno fino a questo punto tutto quello che mi e’ successo e perchè mi e’ successo e come e’ stato risolto. Grazie a tutti.
    Ora inizia il capitolo parabolizzazione e mi sto rileggendo tutti gli argomenti sul sito che riguardano questa fase. Avrei già delle domande ma al momento che affronterò nella pratica l’argomento ve le farò sperando sempre in un vostro aiuto.

    maurizio

    #7319
    Avatar
    maurizio63
    Utente
    • Messaggi 83
    • Offline

    Ciao ragazzi,
    ho alcune domande da farvi:
    1 devo usare la stessa patina di pece per parabolizzare (niente forme a stella o simili)?
    2 Stavo vedendo le immagini del programma RonWin20 e non capisco quando una parabola e sottocoretta o sopracorretta la differenza e’ talmente minima,sembrano tutte uguali,questo perchè volevo proseguire in questo modo: prima controllare con il ronchi la parabola e poi una volta verificata che e’ corretta andare a lavorare con il focault cosa ne pensate?

    #7320
    Avatar
    Giulio Tiberini
    Autore
    • Messaggi 523
    • Offline

    Ciao Maurizio.
    Per parabolizzare si usa l’utensile a pieno diametro che ha creato la sfera con la stessa patina di pece. cambiano solo le corse da applicare che diventano a forma di W, più larghe dove occorre scavare di meno e più fitte viceversa.

    Gli utensili a stella sono destinati generalmente ai grandi diametri, al lavoro a macchina, o con utensili sub diametro.

    In parabolizzazione l’utensile va trascinato possibilmente dal bordo senza appoggiarci le mani perchè il materiale da asportare è dell’ordine di pochi micron all’inizio, che diventano pochi nanometri (cioè mille volte meno) verso la fine.
    Inoltre all’appoggio delle mani consegue un aumento dell’abrasione, e quindi l’aggiunta di una variabile di disturbo imprevedibile perchè difficile da quantificare e immaginare, che disturba le previsioni del neofità, il quale invece deve stare in palla per capire quel che non va bene per poter programmare le opportune correzioni.

    Le correzioni di parabolizzazione fino ad un rapporto focale di F5 sono fattibili con l’utensile a pieno diametro, e in genere vengono eseguite attuando contenute sovrappressioni al passaggio dell’ utensile sulla corona circolare saliente, che quindi risulta da abbassare.

    #7321
    Avatar
    BARTolomei Mirco
    Autore
    • Messaggi 250
    • Offline

    Ciao Maurizio…complimenti per l’ottima sfera… :good:
    La verifica della forma dello specchio con il solo Ronchi è praticamente impossibile, o meglio con il Ronchi più che altro puoi verificare l’andamento generale dei lavori e la presenza o meno di errori grossolani o zonali. Mentre per quanto riguarda la valutazione quantitativa della superficie si deve per forza di cose utilizzare Foucault…Quindi in sostanza nella fase di parabolizzazione entrambi i test si utilizzano in tandem in quanto le informazioni derivanti dall’uno completano quelle dell’altro.
    Già dall’inizio io ti inviterei a utilizzare entrambi i test, anche se inizialmente quando la sfera è ancora poco svasata risultano più difficoltose le letture con Foucault, ma questo ti permette di prendere confidenza e far pratica con il test in vista della fase finale durante la quale la sensibilità acquisita nella lettura del tiraggio delle varie zone diventa fondamentale. :good:

    #7322
    Avatar
    Giulio Tiberini
    Autore
    • Messaggi 523
    • Offline

    Il test di Foucault si rende necessario per conoscere il grado di deformazione della superficie che abbiamo generato con la perfetta lucidatura, la quale deve essere ottimamente terminata, per evitare il rischio di incontrare una fortunosa buona parabola quando non si ha ancora ottenuto il grado di lucido necessario.

    In altre parole, si fa il primo test di Foucault conoscitivo della forma della nostra pseudo sfera, quando si decide che è ora di iniziare la parabolizzazione dello specchio.

    Per il setup e il test ci sono articoli da leggere in questo blog; ma la tecnica iniziale è descritta nell’articolo resoconto della parabolizzazione dello specchio 250F5.

    Riassumendo l’argomento:
    Si fa il primo test “orientativo” con Foucault, senza l’utilizzo della maschera di Couder, misurando il tiraggio al centro specchio e poi misurandolo al bordo, e sottraendo dal valore del tiraggio del bordo quello del centro.

    1) Se si ha una sfera perfetta il risultato della sottrazione sarà Zero deformazione (la sfera ha un unico raggio di curvatura).

    2) Invece se si otterrà un certo valore, occorrerà confrontarlo con il valore “centro meno bordo” che ha la parabola di riferimento, che è quello ottenuto col calcolo (hm^2/R del bordo meno hm^2/R del centro).

    Significato di quel valore trovato:
    Se ad esempio la parabola di riferimento ha una differenza di, mettiamo 6mm, e la tua misurazione ti fornisce zero, allora hai una sfera perfetta.

    Se invece la differenza ti fornisce un valore fra zero e 6mm, allora sei già in presenza di una parabola iniziata.

    Se la differenza ti dà un valore più alto di 6mm, allora hai già superato la forma parabolica verso la iperbole (corse troppo lunghe e/o troppo debordo destra sinistra). Una iperbole è impossibile da correggere in parabola (perchè tu puoi solo togliere del vetro allo specchio e in questo caso occorrerebbe aggiungerne perchè se ne è già tolto troppo). Quindi si deve tornare verso la sfera lavorando nuovamente con le corse 1/3 c.o.c. per cancellare l’errore e tornare a riprovare daccapo.

    #7335
    Avatar
    maurizio63
    Utente
    • Messaggi 83
    • Offline

    Ciao ragazzi,
    questa volta niente domande ma soltanto per fare gli AUGURI DI BUONE FESTE a tutta la redazione di Grattavetro e a tutti quelli che come noi si divertono a catturare le stelle.

    ps:io ancora non ne ho catturata nessuna ma ci sto provando..

    #7361
    Massimo Marconi
    Massimo Marconi
    Autore
    • Messaggi 502
    • Online

    Grazie Maurizio, Buon Natale !

    #7369
    Avatar
    Giulio Tiberini
    Autore
    • Messaggi 523
    • Offline

    Grazie Maurizio. Buone feste anche a te.

Stai vedendo 15 articoli - dal 136 a 150 (di 191 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.