Passata Cordale

DESCRIZIONE

La passata Cordale è la tecnica di scavo più aggressiva ed efficace nei confronti del nostro specchio. Infatti consente di asportare una grande quantità di materiale in tempi più rapidi rispetto alle altre passate.

Di contro  è una tecnica che non consente di ottenere una forma regolare, va usata quindi solo nelle fasi iniziali di sbozzatura e fino ad approssimare di qualche decimo di mm la profondità voluta.

Lo specchio, in posizione superiore e decentrata rispetto all’utensile, viene fatto scorrere sulla parte periferica di quest’ultimo, per una lunghezza della corsa fino ad 1/2 del diametro. Vengono eseguite alcune corse con una notevole pressione al centro dello specchio, con il palmo di una mano che appoggia sul centro dello specchio, mentre l’altra guida il movimento spingendo dal bordo, dopodiché viene eseguita una rotazione parziale dell’operatore intorno al piano di lavoro e conseguentemente una rotazione parziale dello specchio nella direzione opposta.

La traiettoria delle corse può essere pensata come i lati di un ideale esagono  disegnato sulla superficie dell’utensile, percorsa dal centro dello specchio ( fig.1 ). Si inizia con alcune corse sul primo lato e poi si effettua una rotazione per portare la traiettoria sul lato consecutivo e così via fino ad effettuare una rotazione completa. 
IMPOSTAZIONI ED ESECUZIONE DELLA PASSATA CORDALE

  • Posizione:  specchio sopra ed utensile sotto.
  • Pressione: Forte e localizzata al centro
  • Escursione: periferica fino ad 1/2 del diametro
  • Numero corse: da 5 a 10 prima del cambio di posizione.
  • Tempi : circa 2 secondi tra ‘andata e ritorno della corsa, tempo medio alla seccata 3 minuti.
  • Percorso: l’operatore si muove intorno all’utensile secondo i lati di un esagono ( linea verde fig. 1) e ad ogni cambio di posizione si ruota lo specchio ( 20-30 gradi ) in direzione contraria
  • Grane utilizzate: 60-80 gritt (carburo di silicio)
  • Efficacia: notevole
  • Forma prodotta: depressione centrale sullo specchio, riduzione dello spessore al bordo dell’utensile.
  • Accorgimenti: da utilizzare con una miscela povera di acqua.

 

 

Lascia un commento